qua vanno i suggerimenti

Catania

Caltagirone

Ceramica

La scalinata

Dettaglio barocco

Dettaglio della scalinata

Caltagirone , è un comune della provincia di Catania, situato nella Sicilia centrale, famoso in tutto il mondo per le ceramiche: attività sviluppatasi nei secoli a partire dai tempi degli antichi Greci.
Nella parte meridionale del paese troviamo la Riserva Naturale Orientata Bosco di Santo Pietro, un piccolo altopiano sabbioso da cui si può godere di un panorama mozzafiato.
La città sorge adagiata su tre colline che formano un anfiteatro naturale, motivo per il quale venne vista come roccaforte privilegiata da diverse culture per oltre due millenni. Basti pensare che, in territorio calatino, è stata trovata una vasta necropoli risalente alla tarda età del bronzo.
Ad ogni modo, il suo nome deriva dall’arabo: Qal’ at al Gharùn (rocca delle giare). Furono proprio quest’ultimi, infatti, ad introdurre nuove tecniche di lavorazione dell’argilla, dando quindi un importante impulso all’artigianato della ceramica.
L’epoca di maggiore ricchezza risale al XV e XVII secolo, in cui la “città della ceramica” si arricchì di Chiese, istituti, collegi e conventi, dando origine anche alla prima università in loco.
Affetta anch’essa dal terremoto del 1693, Caltagirone risorse nell’arco di dieci anni con un volto barocco tutt’ora evidente.
Il suo simbolo, un’aquila con uno scudo rosso sostenuto da due grifoni, risale al 1030: ed è un modoper ricordarne tutt’ora l’antica origine: quella della Repubblica Marinara.
Passeggiando per le viuzze della città, è possibile ammirare la scalinata di Santa Maria del Monte: una scalinata di 130 metri, costruita agli inizi del XVII secolo e famosa perché decorata con piastrelle tutte diverse in ceramica policroma.


Lascia un commento:


Condividi su Facebook:

Tutte le attività con partenza da Catania


L'azienda

Info e condizioni

Link Utili

Scopri Sicilia


© In Sicilia Vacanze 2013 - 2018


Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.