qua vanno i suggerimenti

Catania

Etna

Etna innevata

Crateri sommitali

Fauna

Grotta di scorrimento lavico

L'Etna in eruzione

Genista Aetnensis (Ginestra)

L’Etna, o più comunemente chiamato ‘Muntagna o Mungibeddu dai siciliani, è il complesso vulcanico attivo più grande d’Europa. Il suo nome deriva dall’antico greco aitho, ovvero bruciare, ma negli anni è sempre stato modificato; gli arabi, ad esempio, lo chiamavano  Ǧabal al-Nār "montagna di fuoco". Essendo un vulcano attivo, appare sempre sovrastato da un pennacchio di fumo e a periodi abbastanza ravvicinati entra in eruzione, manifestando magnifiche fontane di lava abbastanza fluida all’origine.
Nato sotto il mare circa 500.000 anni fa in quel che viene oggi definito “golfo pre-etneo” che andava da Messina a Siracusa, l’Etna, al giorno d’oggi, ricopre una superficie di 1570 km², circondata da molteplici paesini (Paesi Etnei) soprannominati anche “le perle dell’Etna”.
Le sue attività eruttive secondarie, ne hanno addolcito le pendici, contando così più di 300 crateri estinti in tutta l’area.
Ciò a contribuito a renderlo così uno strato vulcano con un paesaggio che varia in ogni suo versante: dai rigogliosi pistaccheti che ne caratterizzano il lato occidentale, ai freschi boschi di Pini Zappini e Faggi a nord, per poi passare alle distese di Lecci e Betulle che ne caratterizzano la sua facciata orientale (nota per la famosa Valle del Bove), fino a scendere giù per le per le sue desertiche sciare nere alternate da macchie boschive di castagni e meleti.
Nonostante sia un vulcano, i cittadini dei paesi che sorgono alle sue pendici non l’hanno mai visto come una grande minaccia, ma come fonte di orgoglio e terreno redditizio, fruibile nelle più svariate maniere.


Lascia un commento:


Condividi su Facebook:

Tutte le attività con partenza da Catania


L'azienda

Info e condizioni

Link Utili

Scopri Sicilia


© In Sicilia Vacanze 2013 - 2019


Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.