qua vanno i suggerimenti

Ragusa

Parco forestale Calaforno

Le neviere negli Iblei

Dettaglio della grotta dei Santi

Vista di Monterosso

Il parco si erge su un terreno collinare digradante verso il mare, tra Monterosso Almo e Ragusa ed è in corso, da alcuni anni, un’intensa opera di rimboschimento che ne ha trasformato il brullo paesaggio collinare in una fresca e accogliente pineta.
Situato su un terreno a circa 600 metri sul livello del mare, si estende un’area boschiva che prende il nome da una serie di cavità che si trovano più a valle, la grotta Calaforno.
Giù nella valle, in prossimità di un vecchio mulino, si apre quindi la Grotta Calaforno, una struttura unica nel panorama archeologico del Mediterraneo. Si parla quindi di una lunga cavità sotterranea scavata in epoca preistorica, costituita dalla sequenza di 35 camere circolari e sub-circolari, dalle dimensioni medie di 2-3 metri e l’altezza di circa un metro, collegate tra di loro da una piccola apertura.
Sempre nel medesimo territorio di Monterosso Almo, si trovano la Grotta dei Santi e la Grotta dei Danari, così chiamata perché secondo un’antica leggenda, all’interno sarebbero stati nascosti tanti denari, ritrovabili solo se a conoscenza di particolari rituali e formule magiche.


Lascia un commento:


Condividi su Facebook:

Tutte le attività con partenza da Ragusa


L'azienda

Info e condizioni

Link Utili

Scopri Sicilia


© In Sicilia Vacanze 2013 - 2019


Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.