qua vanno i suggerimenti

Feste e Tradizioni Popolari

La festa di Santa Lucia a Siracusa

Santa Lucia nacque a Siracusa sul finire del III Secolo (anno 281?), secondo la tradizione, da una nobile e ricca famiglia. 
Il nome della madre era Eutichia. Il padre, morto quando Lucia aveva cinque anni, probabilmente si chiamava Lucio, data la norma romana di porre alla figlia il nome del padre. Il nome Lucia, che significa senz’altro luce, è tipicamente cristiano, quindi cristiana era forse anche la famiglia. 

Santa Lucia fu martirizzata il 13 dicembre 304 durante la persecuzione di Diocleziano. La storia del martirio ci è pervenuta in duplice versione dagli atti latini e dagli atti greci (o codice Papadopulo). Gli atti latini raccontano che la santa fu trafitta alla gola; gli atti greci dicono che fu decapitata. 

Il 13 dicembre Siracusa celebra la patrona Santa Lucia, la statua viene portata in lenta processione, dal Duomo alla chiesa di Santa Lucia al Sepolcro; il corteo è seguito da una carrozza settecentesca, con personaggi in costume. 
In questi giorni di festa è usanza preparare gli "uccioli" e la "cuccia". 
In concomitanza con i festeggiamenti di Santa Lucia, dal 15 al 21 dicembre Lucia di Svezia e una delegazione svedese saranno a Siracusa per partecipare alle varie iniziative in onore della Patrona. Anche in Svezia, dal 3 dicembre al 6 gennaio, si svolgeranno numerose iniziative collaterali legate a Santa Lucia e alla Lucia di Svezia, che rappresenta il ritorno della luce in Scandinavia.
La settimana dopo, il corteo compie il percorso inverso e la statua, portata a spalla dai "berretti verdi" della confraternita dei falegnami, ritorna nella cattedrale. 
In occasione dei festeggiamenti di Santa Lucia, patrona di Siracusa, l'Azienda Autonoma Turismo organizza com'è tradizione dal 1970, la manifestazione "Lucia di Svezia e Settimana Svedese", una sorta di gemellaggio fra Siracusa e la Svezia nel nome di Santa Lucia. La manifestazione ha il fine di accostare  la festività cristiana, che si celebra a Siracusa in occasione della celebrazione della santa patrona, alla tradizione svedese invitando la "Lucia di Svezia" a partecipare ai festeggiamenti che si organizzano nella settimana dal 13 al 20 dicembre. 
Nel corso della "Settimana Svedese" vengono organizzati dibattiti, mostre e Tavole Rotonde sul tema conduttore della manifestazione, che ogni anno è incentrato su un diverso argomento della cultura svedese: le scorse edizioni sono state dedicate al cinema, teatro, alla narrativa, alla poesia, alla letteratura, all'urbanistica.
La prima domenica di maggio “Santa Lucia delle quaglie”. La festa culmina con il volo delle colombe. 600 uccelli prendono il via dai giardini dell’Arcivescovado quando il simulacro della santa passa lì davanti. 

<< Festa di Sant'AgataI tre Santi >>


L'azienda

Info e condizioni

Link Utili

Scopri Sicilia


© In Sicilia Vacanze 2013 - 2019


Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.